La Twitter Diet aiuta a perdere peso

Twitter-Diet

Proprio così: è arrivata l’ora della Twitter Diet. Secondo i ricercatori della University of South Carolina che hanno esaminato 96 uomini e donne obese per un periodo di sei mesi, postare la dieta su Twitter aiuta a perdere peso. Nello studio i soggetti sono stati divisi in due gruppi: quelli che avevano ricevuto dei podcast informativi sulla perdita di peso, e quelli che avevano ricevuto dei podcast e applicazioni mobili per Twitter al fine di monitorare la loro alimentazione e l’attività fisica che svolgevano insieme ad altri membri del gruppo. Dopo sei mesi, entrambi i gruppi sono stati rivisti  e tutti hanno mostrato un 2,7 per cento di riduzione di peso.

Tuttavia, quando i ricercatori hanno analizzato in particolare il gruppo mobile, hanno notato che ogni 10 invii al sito di social-media essi perdevano il 0,5 per cento di peso. Quindi, se volete perdere peso, affidatevi alla Twitter Diet.

Per dirla in altre parole: “Coloro che usavano maggiormente Twitter perdevano più peso”, spiega il ricercatore Brie McGrievy Turner, Ph.D. Il che ha un senso, se ci pensate bene, dal punto di vista sociale. Un approccio di gruppo per la perdita di peso può essere utile. Il gruppo fornisce una rete di sostegno e aiuta anche a rimanere più coerenti e motivati. Ma la Twitter Diet non è l’unica soluzione. È possibile provare ad utilizzare anche un’altra rete sociale online per raggiungere i propri obiettivi e seguire alcuni consigli quali:

Interagire con gli altri
Non basta solo osservare gli altri che parlano di salute, interagite in prima persona. Secondo Turner-McGrievy “Twitter è un fantastico modo di connettersi con altre persone che tentano di eseguire un programma di esercizi, che tentano di mangiare sano e di perdere peso.” L’interazione è la chiave.

Aggiornare sempre il proprio status
Non c’è bisogno di preoccuparsi di postare dei arguti tweet o particolarmente interessanti, insiste Turner-McGrievy, “I post su Twitter sotto forma di aggiornamenti di stato bastano per dire alla gente che andate in palestra o siete ancora ingaggiati nella lotta contro le calorie”, dice. “La cosa bella di Twitter è che ci si aspetta che si posti più volte al giorno, e si può essere abbastanza anonimi … Ai nostri partecipanti allo studio è piaciuto essere anonimi e non doversi preoccupare che lo venisse a sapere un amico”.

Provare su Facebook
Mentre l’anonimato di Twitter è certamente una gran cosa, ciò non vuol dire che anche Facebook non possa aiutarvi con la vostra dieta, soprattutto se partecipate ad un programma di perdita di peso di gruppo o non avete amici nella vita reale che possano condividere lo stesso obiettivo con voi, riferisce sempre lo studioso Turner-McGrievy. Il gruppo su Facebook è in grado di sostenervi nella perdita di peso al pari di Twitter. Provare per credere!

Lascia un commento