Stress: cause, sintomi e rimedi casalinghi

Lo stress è una reazione fisica ed emotiva del corpo in risposta agli stimoli che affrontiamo quotidianamente.

Cos’è lo stress?

Lo stress può avere sia effetti positivi che negativi sul corpo, in particolare sulla mente.  Parliamo di stress positivo quando questa condizione ci permette di affrontare le situazioni in modo costruttivo, accettando le sfide e portandole a termine raggiungendo gli obiettivi.  Ha invece effetti negativi quando è onnipresente nella vita, causa depressione e patologie cardiache, provocando problemi verso le azioni basilari che svolgiamo. 

Alcuni ricercatori lo giudicano come una reazione del corpo a degli improvvisi cambiamenti nell’ambiente. Così come gli animali hanno bisogno di energie extra per combattere, rimanere in vita o fuggire, l’uomo aumenta il battito cardiaco, la tensione muscolare e la pressione sanguigna per affrontare le situazioni.  Anche se oggi l’uomo non deve più combattere contro situazioni di vita o di morte come si faceva nei secoli addietro, continua a reagire agli stimoli “pericolosi” esterni allo stesso modo. Queste reazioni corporee aiutano a concentrarsi per prepararsi ad affrontare la sfida.  Dopo la sfida, il corpo si rilassa, il battito cardiaco torna normale e i muscoli tornano a riposo.

Quando ad esempio prima di un esame universitario o una presentazione si suda e il battito si accelera, vuol dire prepararsi alla sfida. Questo tipo di situazioni vengono definite con “stress positivo” o “stress negativo” a secondo della riuscita della prova. 

Il problema sorge però quando il corpo tra una sfida e l’altra non riesce mai a rilassarsi, ed è sempre in tensione poiché percepisce tutte le situazioni stressanti. Ciò provoca i classici sintomi, in particolare quello negativo, che si può anche trasformare in cronico.

Le cause dello stress

Dopo esserti reso conto che sei sempre stressato, è bene individuare le cause.  Bisogna porsi delle domande, e rispondere a se stessi sinceramente, solo così è possibile uscire da questa situazione. Domandatevi:

  • Quali situazioni causano stress?
  • Quali situazioni generano modifiche nel corpo, nelle sensazioni e nell’atteggiamento?
  • Puoi elencare sette cose che ti fanno sentire stressato?

Una delle cause è l’ignoto, o meglio l’incertezza del futuro.  Non sapere cosa accadrà ad esempio dopo un cambiamento importante come aver perso il lavoro, un trasloco o dopo esserti sposato, può condizionarci e causare ansie.

I fattori di stress possono essere classificati in tre categorie:

  • Stress causato da inconvenienti accidentali
  • Stress provocato da grossi cambiamenti
  • Stress da problemi duraturi

Appartengono alla prima categoria quelle situazioni temporanee che però infastidiscono, come ad esempio perdere le chiavi della macchina, perdere il treno o sporcarsi i vestiti.

I grossi cambiamenti di vita invece si possono ripercuotere come stress positivo o negativo, a secondo di come si vive la situazione. Ne sono un esempio lo sposarsi, avere un figlio, avviare un’attività propria oppure in negativo, un lutto in famiglia o il divorzio.

Nell’ultima categoria troviamo quei fattori che sono spesso la causa di stress cronico, ovvero fattori duraturi nel corso della vita come un matrimonio infelice, cattivi rapporti con un membro della famiglia, un lavoro instabile oppure l’accumularsi dei debiti.

Sintomi dello stress

I sintomi possono presentarsi in maniera lieve o con intensità maggiore, e spesso possono essere fraintesi come i sintomi di altre patologie. Chi soffre di questa reazione fisica ed emotiva può manifestare: mal di testa, muscoli tesi, tremore alle mani, fatica, insonnia e bruciore di stomaco. Ne consegue che il soggetto possa sentirsi nervoso, confuso, preoccupato, irritabile, ostile e incapace di concentrarsi.

L’insieme dei sintomi, con conseguente cambiamento del comportamento, possono causare a loro volta una modificazione delle abitudini nella quotidianità.

Lo stress negativo e cronico possono provocare delle ripercussioni sulla salute, provocando numerose patologie come:

  • Pressione alta
  • Attacchi di cuore
  • Emicrania e mal di testa
  • Ulcere
  • Nei casi gravi cancro

Diversi studi hanno evidenziato che lo stress provoca un indebolimento del sistema immunitario, ovvero una predisposizione al non combattere i germi che invadono il corpo. Infatti, i soggetti possono essere più propensi ad ammalarsi.

Cura a terapia comportamentale per lo stress

Purtroppo a volte lo stress è causato da fattori inevitabili, con cui si deve convivere ed andare oltre. La soluzione migliore per uscirne, sta in una serie di suggerimenti che puoi seguire.

Nel caso in cui la fonte di stress sia un colloquio di lavoro ad esempio, o una presentazione o l’esame universitario, puoi combattere questa fonte di stress visualizzando la situazione, provando il discorso molte volte, finché non ti sentirai sicuro. Acquistando fiducia in te stesso, quando arriverà il fatidico giorno, ti sentirai più tranquillo.

Davanti ad una situazione difficile pensa positivo, trova la positività anche negli eventi brutti e negativi. Chiediti “è realmente un problema grosso?”, “cosa comporta nell’insieme delle cose?”.  Per rispondere a queste domande, ci vuole tranquillità e la capacità di andare oltre la situazione che si manifesta di continuo nella tua mente.

Se lo stress è prodotto dalla paura dell’ignoto e del futuro, allora prova a pensare a ciò che ti terrorizza, e panifica un piano secondario. Ad esempio, pensa a cosa potresti fare se perdessi il lavoro.

Nel momento clou dello stress, prova a rilassarti, fai dei respiri profondi, inspira lentamente con il naso, trattieni per alcuni secondi e poi espira con la bocca. Questo meccanismo serve per rilassare mente e muscoli.

Lo stretching e l’attività fisica sono un’ottima soluzione per reagire allo stress. Anche i massaggi sono perfetti per alleviare la tensione.

Se ti senti troppo affaticato dalla situazione, chiedi aiuta ad un amico a un familiare, ti sorprenderà vedere quante persone sono disposte a darti una mano. Nei casi più difficili, quando necessario, ci si può rivolgere ad un professionista.

Rimedi fisioterapici e alimentazione contro lo stress

Quando si manifesta una situazione stressante, il corpo subisce un calo di energie, provocando stanchezza eccessiva e continua. In particolare lo stress negativo causa l’incapacità del soggetto a concentrarsi.

Il magnesio e le vitamine del gruppo B, assunte tramite i cereali integrali, aiutano proprio a combattere questo problema.  Risultano utili anche il ginseng, la pappa reale, il polline a la rodiola.  Tutte le piante utilizzate contro lo stress svolgono un’azione equilibrante nei confronti del sistema nervoso, immunitario, endocrino e cardio circolatorio, favoriscono un maggiore capacità di resistere allo sforzo e di recupero da parte dell’organismo.  Rientrano in questa categoria:

  • Passiflora
  • Rodiola
  • Maca delle Ande
  • Griffonia
  • Iperico

Prodotti naturali per la gestione dello stress

  • Genziana: l’erba di San Giovanni, cura dei disturbi psicosomatici, degli stati depressivi, di ansia e di agitazione nervosa.

  • Estratto di ginseng: il Cereboost, un estratto di ginseng nordamericano, standardizzato in ginsenosidi, con aggiunta di Bacopa monnieri è indicato per stimolare la memoria, diminuire lo stress, aumentare e migliorare le capacità cognitive e l’attenzione. Se ne consiglia l’assunzione di una capsula la giorno da prendere con un bicchiere d’acqua.

  • Griffonia simplicifolia: l’integratore di Griffonia, titolato al 30% minimo in L-5-HTO, è un integratore di origine naturale indicato per gli stati depressivi, lo stress, l’ansia, la bulimia, disturbi del sonno, stanchezza e cefalea. La Griffonia è una pianta di origine africane da cui si estrae idrossitriptofano, un diretto precursore della serotonina, un ormone che aiuta il cervello a “stare bene”.  È consigliata per ritrovare il naturale stato di calma e serenità, migliorano la qualità del sonno.

  • Magnesio marino: il magnesio è il minerale per eccellenza, indicato per combattere stress negativo e cronico. Per aumentarne la potenza, si può assumere un integratore a base di magnesio marino, come quello venduto da Anastore. Un corretto apporto di questo minerale favorisce il rilassamento, la serenità e l’energia. È particolarmente indicato negli sportivi e chi segue una vita frenetica.

  • Omega 3: gli integratori a base di Omega 3 sono importantissimi in una dieta sana equilibrata. Fungono come scudi nel prevenire malattie cardiovascolari, dolore e infiammazione. Si consiglia l’assunzione di tre capsule al giorno prima dei pasti.

  • Rhodiola Rosea: la Rhodiola Rosea titolata al 5% in rosavin è consigliata per combattere lo stress e la stanchezza mentale. Il Rosavin vanta potenti proprietà antiossidanti.

Lascia un commento