Scoperto Dna a quadrupla elica: un aiuto contro il tumore

Dna a quadrupla elica

Il Dna a quadrupla elica è stata identificata in laboratorio, ma non vi era alcuna prova che esista lo stesso genere di conformazione anche in natura. I quattro pacchetti di filamento di DNA, chiamati G-quadruplex, sono formati dall’interazione di quattro basi di guanina che insieme formano un quadrato. Sembrano costituire delle strutture transitorie e sono più abbondanti quando le cellule sono in procinto di dividersi.

Il fenomeno è stato osservato su alcune cellule tumorali, e poiché tali cellule si dividono molto rapidamente esse riportano dei difetti nei loro telomeri. Se ne deduce che l’elica quadrupla potrebbe essere una caratteristica unica per le cellule tumorali. Se così fosse, gli scienziati potrebbero identificare eventuali trattamenti che agiscano su di loro e che non gli permettano di danneggiare le cellule sane.

Il processo è stato identificato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Cambridge guidati da Balasubramanian, la cui squadra, appunto,  ha identificato i quattro filamenti strutturali in cellule tumorali con l’aiuto di un anticorpo che si attacca esclusivamente al G-quadruplex. Ciò ha permesso ai ricercatori di contare il numero di formati in ogni fase della moltiplicazione cellulare. I G-quadruplex sono stati più abbondanti nella “fase S” – quando le cellule replicano il loro DNA appena prima della divisione.

“Abbiamo scoperto che intrappolando il Dna a quadrupla elica con molecole sintetiche possiamo sequestrarle e stabilizzarle, fornendo importanti indizi su come potremmo portare la divisione della cellula ad un arresto. La struttura del Dna a quadrupla elica potrebbe essere la chiave verso nuove vie per inibire selettivamente la proliferazione delle cellule tumorali. La conferma della sua esistenza nelle cellule umane è una vera pietra miliare”.

Lascia un commento