Pollini, ogni anno interessano 1,2 milioni di bambini

allergia

L’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma ha lanciato “Ambulatorio Sos Pollini“, un servizio dedicato a tutti i bambini che – essendo allergici – in primavera sono alle prese con il vero e proprio tormento della pollinazione primaverile. Dai cipressi agli ulivi, passando per le mimose e le graminacee, tra marzo e aprile ben 1,2 milioni di bambini soffrono di allergia.

Nel solo ospedale pediatrico romano, fanno sapere dalla struttura, ogni anno vengono trattati circa 8 mila bambini, il 50 per cento dei quali per problemi di pollinosi. Per loro, dal prossimo 1 aprile, sarà possibile prendere un appuntamento rapido con gli esperti dell’ambulatorio, che sarà attivo ogni mercoledì mattina.

Ma quali sono le principali controindicazioni dell’allergia? Numerose sono le conseguenze negative per i giovanissimi che sono interessati dal fenomeno. Si va dal calo del rendimento scolastico alla maggiore sensibilità, dal deterioramento del sonno alla perdita di concentrazione, e così via.

Tra le manifestazioni più tipiche vi è l’ostruzione nasale, la difficoltà a guardare la luce a causa dell’infiammazione delle congiuntive, prurito agli occhi, respiro affannoso, tosse. Il consiglio non può pertanto che essere quello di ricorrere al pediatra di famiglia o, se è il caso, a uno specialista.

Lascia un commento