Mal di schiena a letto: cause e rimedi

mal di schiena a letto

Il mal di schiena è un fenomeno molto diffuso tra la popolazione italiana: secondo le ultime ricerche, circa l’80% dei nostri connazionali ne ha sofferto almeno una volta nella vita, rappresentando – altresì – la seconda causa più frequente di assenza dal lavoro. Il fumo, lo stress, la vita sedentaria e le posizioni scorrette in ufficio sono solamente alcune delle determinanti in grado di incidere negativamente sulla “schiena” e, di conseguenza, trascinare anche nel nostro letto tale condizione di disagio. Ma quanti tipi di mal di schiena esistono? E come contrastarli con una corretta posizione nel nostro letto?

mal-schiena-letto-4

Vari tipi di mal di schiena

Diversi sono i mal di schiena, accomunati da un dolore più o meno intenso e continuo, localizzato nella regione lombare o anche in tipi di mal di schiena corrispondenza dell’osso sacro o nei glutei e negli arti inferiori.

Leggi anche: Esercizi e consigli per addominali bassi

 

Ecco i principali tipi di mal di schiena:

  • Lombalgia: è il principale tipo di mal di schiena, e può presentarsi sia nella forma acuta che in quella cronica. Nella prima il dolore si presenta durante un movimento di estensione del tronco (ad esempio, quando si solleva un peso da terra). Nella seconda, il dolore si presenta a livello della zona lombare della colonna e si prolunga senza interruzione da almeno 6 mesi (riguarda attualmente il 5 per cento della popolazione affetta da lombalgia, ovvero il 4 per cento dell’intera popolazione).

mal-schiena-letto-2

  • Cervicalgia: chiamato “ervicale”, è un disturbo che può presentarsi in modo acuto o cronico. Nel primo caso ci si lamenta di norma per un dolore improvviso e violento in una ristretta zona della nuca (torcicollo) che impedisce in genere la rotazione del corpo o verso destra o verso sinistra (e spesso è accompagnato da nausea o vertigini). Nel secondo caso invece c’è un dolore sordo al collo, localizzato in un tratto cervicale della colonna.
  • Colpo della strega: si tratta di un dolore intenso che arriva nella parte bassa della schiena in seguito – generalmente – a uno sforzo intenso o un improvviso colpo di freddo. Dura circa 3 giorni.

mal-schiena-letto-3

Come combattere il mal di schiena a letto

La posizione ideale per contrastare il mal di schiena a letto è la posizione supina, poiché garantisce l’allineamento corretto della colonna vertebrale. Per i dolori lombari è consigliabile una posizione supina con un cuscino sotto le ginocchia.

Leggi anche: Come dimagrire le cosce in poco tempo e velocemente!

Potrebbe altresì essere consigliabile dormire su un fianco, a patto che le gambe siano distese e non rannicchiate in posizione fetale. Chi invece soffre di dorsalgia può puntare su una posizione su un fianco, con un cuscino tra le gambe.

Evitate invece di dormire “sulla pancia”, poiché aumenterà il rischio di dolori cervicale. Se proprio volete dormire sulla pancia, mettete un altro cuscino sotto il bacino.

Lascia un commento