Influenza, il virus è “finito”

influenza

Secondo quanto evidenziano i dati forniti dall’Istituto superiore di sanità, che ha terminato lo scorso 30 aprile la sorveglianza Influnet, la stagione 2013 – 2014 del virus influenzale (che ha costretto a letto circa 4 milioni e mezzo di italiani, pari all’8 per cento della popolazione), sarebbe terminata.

Sempre secondo quanto affermano le principali statistiche compiute dall’Istituto, la stagione influenzale sarebbe stata caratterizzata da un basso livello di incidenza, con un livello intermedio tra la stagione 2005 – 2006 (che ha registrato il minimo storico di attività influenzale, con una incidenza del 4% sull’intera popolazione) e quella 2004 – 2005, dove invece si è registrato il massimo livello dall’avvio della sorveglianza (all’epoca l’incidenza fu addirittura pari al 12% della popolazione).

Come già accaduto negli anni precedenti, il picco epidemico è giunto all’inizio del mese di febbraio, con una incidenza di 6,6 casi per mille assistiti. Tra i più colpiti sono stati coloro che rientrano nella fascia d’età tra 0 e 4 anni, con un’incidenza del 23%, seguiti da quelli tra i 5 e i 14 anni (13%) e quelli tra i 15 e i 64 anni (7%).

Lascia un commento