Herpes labiale: cause, sintomi e rimedi

Chi soffre di Herpes spesso non ha la più pallida idea di come lo ha contratto. Purtroppo questo virus è particolarmente fastidioso perché è soggetto a frequenti recidive, in particolare quando le difese immunitarie della persona colpita si abbassano.

Cos’è l’Herpes labiale?

L’ Herpes labiale è causato da un virus, in genere si tratta dell’Herpes simplex, e si manifesta prima con un caratteristico pizzicore sulla labbra, poi con la comparsa di gonfiore e vescicole molto fastidiose e dolorose. Il virus dell’Herpes convive con il suo ospite, l’uomo, in maniera pacifica finché, a causa di un forte stress o del’abbassamento delle difese immunitarie, dai gangli nervosi si sposta in superficie, dando origine alle lesioni tipiche dell’ Herpes labiale.

L’Herpes colpisce solo le persone stressate, malate o deboli?

La risposta è no. Anche se le recidive sono molto frequenti durante i periodi di forte stress, di malattia o debilitazione, è stato chiarito dalla comunità scientifica che l’ Herpes labiale può colpire anche soggetti in perfetta salute psico-fisica.

herpes labiale manifestazione

Secondo alcune recenti statistiche, ogni anno sarebbero almeno 10-12 milioni le persone colpite da Herpes in Italia. Sembrerebbe, poi, che 4 italiani su 5 presentino nel sangue gli anticorpi contro il virus dell’Herpes, e ciò mostra che tutti questi soggetti sono entrati almeno una volta nella vita, magari senza accorgersene, in contatto con l’ Herpes labiale. Ciononostante, solo una piccola percentuale (il 15-20 per cento) dei soggetti che sono stati esposti al virus dell’Herpes manifestano sintomi come vescicole, gonfiore e prurito. In tutti gli altri casi l’Herpes è silente.

L’herpes di solito si manifesta in maniera più aggressiva nei bambini e negli adolescenti, rispetto all’eruzioni secondarie che compaiono negli anni. Questo virus oltre a colpire le labbra, può interessare altre zone del viso e gli occhi, di solito per autocontagio.

Quali sono i fattori predisponenti alla comparsa dell’Herpes labiale?

Sia la prima manifestazione che le recidive possono essere innescate da diversi fattori, come un brusco sbalzo di temperatura, una esposizione non protetta ai raggi solari, una alimentazione squilibrata e la gravidanza, ma anche disturbi ormonali, febbre, influenza e periodi di forte stress.

Le fasi dell’insorgenza dell’Herpes labiale

L’ Herpes labiale non compare all’improvviso, ma dà chiari segnali della sua imminente manifestazione. I sintomi sono personali e possono variare da soggetto a soggetto: di norma chi ha già avuto l’Herpes labiale in passato è in grado di riconoscere sin dalle prime ore la sintomatologia che preannuncia la comparsa delle vescicole sulle labbra.

Il virus dell’Herpes normalmente vive, senza dare alcun problema all’ospite, nel nucleo del ganglio di Gasser del nervo trigemino. In caso di forte stress, immunodepressione, malattia e così via, il virus può migrare verso la superficie, facendo spuntare sulle labbra le caratteristiche vescicole a grappolo, nonché arrossamenti, gonfiore e aree dolenti.

herpes labiale rimedi

Prima della formazione delle vescicole si può riconoscere la comparsa dell’herpes labiale dal pizzicore e formicolio della zona interessata, con labbra molto secche e tese. Dopo circa un giorno compaiono le vescicole, che possono restare divise o riunirsi in una sola. È importantissimo non bucarle poiché la fuoriuscita del liquido può provocare gravi infezioni.

La durata non supera, di norma, una settimana. Le vescicole, inizialmente gonfie e piene di liquido, pian piano vengono riassorbite, formando delle crosticine. Lentamente scompare anche il gonfiore e le lesioni spariscono da sole.

Oltre alle labbra, il virus può attaccare anche altre aree del viso, come il naso, il mento, la lingua e, addirittura i genitali

Come avviene il contagio?

Il contagio è molto facile e può avvenire tramite baci, saliva, condivisione di oggetti infetti e l’alimentazione.  Più frequente del contagio è l’auto contagio, che interessa le zone vicine alle labbra quali naso e occhi. In caso di herpes agli occhi, bisogna prestare attenzione poiché potrebbe causare la cecità. Per prevenire l’auto contagio è essenziale lavarsi spesso le mani, in particolare dopo aver toccato le vesciche e dopo aver applicato la crema o i cerottini.

virus herpes labiale

Una delle regole importanti per evitare di ricontagiarsi in un secondo momento è di eliminare burrocacao, rossetti o lucidalabbra usati prima della comparsa dell’ herpes labiale. Nel caso si tratti del vostro rossetto preferito, o di uno particolarmente costoso, basterà solo eliminare l’estremità del cosmetico.

Come si cura l’Herpes labiale?

Attualmente non esiste una cura definitiva per questa malattia, che è cronica e, purtroppo, soggetta a molte recidive (in genere 2-3 l’anno).

Sia gli uomini che le donne possono essere colpiti dall’Herpes, che è contagioso e può essere facilmente contratto anche senza accorgersene.

aciclovir herpes labiale

Molti studi clinici hanno dimostrato che un’azione repentina già alla comparsa del primo formicolio e dell’iniziale prurito può facilitare la guarigione ed accorciare lo sfogo della patologia. I principi attivi più efficaci per trattare l’ Herpes labiale sono l’Aciclovir e il Penciclovir. Anche le pomate a base di Zinco e di Eparina hanno mostrato buoni risultati. Se applicate tempestivamente, ovvero alle primissime manifestazioni dei sintomi, quando ancora le vescicole non si sono formate, s’impedisce non solo che l’herpes labiale si manifesti, ma che le vesciche siano meno infiammate, più piccole, e più propense ad una guarigione veloce. Questi rimedi locali non richiedono l’obbligo di ricetta. Vanno applicate ad intervalli frequenti. Ogni quattro ore per l’acicolovir e ogni due ore per il penciclovil. 

Tutti questi rimedi sono più efficaci se vengono utilizzati nelle prime 12 ore, cioè prima che compaiano le vescicole e le lesioni.

Riconoscere il formicolio, l’arrossamento ed il prurito tipici della prima fase di manifestazione dell’ Herpes labiale è fondamentale per poter applicare farmaci e cerottini.

cerottini herpesUno dei più validi cerottini contro l’ Herpes labiale è Compeed Herpes Patch, utile non solo per far guarire le labbra attaccate dal virus ma anche per evitare di contagiare chi ci sta intorno e per rendere meno visibile la lesione a grappolo caratteristica dell’ Herpes labiale.

In commercio ci sono anche altre marchi che producono cerottini per l’herpes validi non solo per evitare il contagio, ma anche per far guarire le vesciche.

In particolare quando ci si espone per lunghi periodi al sole, è bene proteggere le labbra con una protezione a schermo totale, che abbia una texture molto densa. Solitamente ci si protegge dal sole solo il corpo e il viso, dimenticando completamente le labbra, che dopo una giornata in spiaggia o piscina compaiono molto gonfie e rosse.  Oggi sono disponibili molti prodotti creati appositamente per difendere le labbra dal sole e quindi dall’attacco dell ’herpes labiale. Le donne possono utilizzare un rossetto privo di profumi e conservanti per proteggersi dal sole anche quando non sono al mare.   

LS23_siero_equilibrante_purificanteDa applicare sempre ai primi sintomi è l’olio essenziale di malaleuca per bloccare l’ herpes labiale. Anche se si sono già presentate le vescicole, l’olio di malaleuca disinfetta e aiuta a favorire la cicatrizzazione delle crosticine.  Se siete particolarmente sensibili in quella zona si consiglia la diluizione dell’olio essenziale in vaselina o in olio di oliva, poiché potrebbe bruciare.

Prevenzione

Poiché l’ Herpes labiale è una risposta del corpo all’abbassamento delle difese, in corrispondenza di forti periodi di stress, gravidanza o del ciclo mestruale, si può giocare in anticipo e prevenire questo fastidioso problema. Il segreto è individuare i momenti “colpevoli” e agire preventivamente con l’assunzione di complessi multivitaminici, così da rinforzare il sistema immunitario. È importante anche dormire bene e assicurarsi una buona dose di riposo.

complesso vitamina BOltre ai complessi multivitaminici, si può assumere la papaya fermentata, o la tintura madre di echinacea.

Posso aiutare attività fisiche come lo yoga, la corsa o il pilates, così da scaricare lo stress giornaliero. Per le donne nel periodo premestruale, si può utilizzare magnesio sotto forma d’integratori.

Herpes labiale e alimentazione

Secondo studi recenti, la lisina è un aminoacido efficace nella ricostruzione della pelle, e nella diminuzione e manifestazione dei sintomi dell’herpes. Quest’amminoacido è contenuto in alimenti proteici quali carne di maiale, tuorlo d’uovo, pesce, fagioli e formaggi.Al contrario invece l’arginina presente in mais, cereali in chicco, cioccolato, piselli e frutta secca, favorisce l’herpes.

L’apporto di cinque porzioni di frutta e verdura giornaliera è sempre consigliato, cercando però di evitare i cibi acidi come ad esempio i pomodori. 

Rimedi contro il dolore

ghiaccio rimedi herspes labialeTra i rimedi efficaci per combattere il dolore e l’infiammazione locale causate dall’ herpes labiale c’è il tè nero. Dopo aver lasciato raffreddare  la bustina di the, basta semplicemente applicarla sulla zona lesa. Le catechine e i flavonoidi presente nel tè aiutano a superare l’infiammazione decongestionando l’area.  Meglio evitare il caffè.

 

Anche il ghiaccio aiuta a combattere dolore e infiammazione. Basta applicare senza strofinare un cubetto di ghiaccio sull’area, cosi da anestetizzare la vescicola e sfiammarla in caso di dolore acuto.

Lascia un commento