Fumare in auto fa male ai bimbi: presto un divieto di legge?

fumo auto

Fumare in auto è dannoso per i più piccoli. Di qui l’invito da parte del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a cercare una maggiore collaborazione e appoggio nella lotta al fumo da parte del Parlamento e delle associazioni di medici e di pazienti impegnate quotidianamente nella lotta al cancro e nell’assistenza ai malati oncologici.

In particolare – affermano le associazioni interessate – viene accolta con grande favore la proposta di abolire il fumo in auto di fronte alla presenza di bambini e di donne incinte. Il fumo è d’altronde la principale causa di insorgenza di tumore del polmone, e oltre a cercare di impedire ai giovani di iniziare questo dannoso vizio, è opportuno agire nei confronti di quei genitori che sottovalutano i danni del fumo passivo.

Ancora, le associazioni ricordano come il tumore del polmone sia una delle prime cause di morte negli uomini e nelle donne, e come per tale motivo sia stato condotto con impegno il progetto “Non fare autogol”: una iniziativa che – coinvolgendo importanti campioni di calcio – cerca di spiegare come la lotta al cancro inizi fin sui banchi di scuola. Proprio nelle scuole, infatti, si assiste all’esplosione del fenomeno imitativo, con l’80 per cento dei giovanissimi che ha dichiarato di aver cominciato a fumare per essere al pari degli altri amici.

Per quanto invece concerne il rapporto tra genitori e figli, appare particolarmente emblematica la percentuale di “ereditarietà” del vizio: sono infatti fumatori ben il 90 per cento degli adolescenti se i genitori lo sono a loro volta.

Complessivamente, chiosano infine le associazioni, regna una forte ignoranza sugli effetti del fumo passivo, che gli adulti ritengono erroneamente meno dannoso. In realtà, purtroppo, il fumo passivo è produttore di gravissimi danni, specialmente se a respirarlo sono i bambini. Di qui la speranza che l’invito contenuto nella lettera del ministro Lorenzin possa essere accolto dal Parlamento quanto prima, visto e considerato che i più piccoli non possono, e non devono, subire gli effetti di scelte sbagliate dei genitori e degli adulti.

Fumare in auto in presenza di bambini e di donne incinta è estremamente dannoso, e non è detto che presto si possa arrivare ad un divieto legale.

Lascia un commento