Ferie finite, arriva la sindrome da rientro: ecco come combatterla

stress lavoro

Secondo quanto affermano alcuni studi condotti nel corso degli ultimi decenni, la fine delle ferie sarebbe equivalente all’inizio della c.d. “sindrome da rientro”, una serie di sintomi che caratterizzano tutti coloro che sanno che a breve torneranno alla vita quotidiana.

Tra i sintomi più comuni di questa sindrome spiccano la difficoltà di concentrazione, una stanchezza diffusa, mal di testa, sensazione di stordimento, confusione, tachicardia, iper sudorazione, dolori muscolari, irritabilità, e tanto altro ancora. Ma come fronteggiare tale sindrome?

Le ricette non sono omogenee, e dipendono principalmente dalle caratteristiche della singola persona, dal lavoro effettuato, dalle specificità familiari e dalle abitudini extra lavorative. Tuttavia è possibile comunque cercare di ricondurre alcuni elementi di “aiuto” nel fronteggiare tale sindrome, come la necessità di fare pasti più piccoli e più frequenti (invece di due o tre grandi pasti, meglio cinque o sei pasti piccoli), bere acqua con sali minerali, mangiare tanta frutta e tanta verdura.

E, aggiungiamo ancora, evitare di fare il conteggio dei giorni che vi separano dalle prossime ferie, e cercarsi di godere al meglio le prelibatezze della vita quotidiana.

Lascia un commento