Ernia del disco, sintomi, cause e cure

ernia-del-disco-cure-naturali

Oggi analizzeremo insieme le possibili cause e sintomi dell’ernia del disco, così da avere un idea generale di cosa sia e, qualora vi fosse il sospetto che sia presente l’ernia discale, chiedere il consulto del medico.

Cause dell’ernia del disco

ernia-del-disco

La spina dorsale umana è formata dalle vertebre, le quali sono rivestite da una cartilagine, dura verso l’esterno (prende così il nome di anello) e morbido all’interno (in questo caso si parla di nucelo). I dischi della spina dorsale sono importantissimi per il nostro corpo, perché sono loro che permettono di incassare gli urti e di fare i più comuni movimenti. Questa breve introduzione è necessaria per capire come si forma l’ernia del disco.

In pratica può accadere che una parte del nucleo che forma il rivestimento delle vertebre viene spinto fuori, passando da una lacerazione della corona. Ecco che alcuni nervi spinali possono irritarsi.

Ma cos’è che causa tutto questo?

erniaDEL-DISCO-2

Il primo motivo è il normale scorrere della vita. Con l’invecchiamento questi anelli risulteranno usurati e tenderanno a lacerarsi. Parte del contenuto d’acqua viene perso e rimarranno meno flessibili, più facili quindi a rompersi anche davanti a sforzi non eccessivi.

L’invecchiamento comunque non è l’unica causa dell’ernia del disco. Spesso infatti quando vengono utilizzati i muscoli della schiena piuttosto che quelli delle gambe il sollevamento di pesi eccessivi portano alla formazione dell’ernia. Lo stesso vale quando vengono effettuate torzioni e rotazioni.

Tra le altre cause troviamo l’utilizzo del tabacco. Il fumo aumenta il rischio di veder comparire l’ernia al disco. A seguire l’aumento di peso, l’altezza (quelli molto alti hanno un rischio maggiore di soffrirne), il tipo di lavoro ecc.

Sintomi dell’ernia del disco

ernia-del-disco-cure

Non sempre l’ernia al disco è accompagnata da qualche sintomo. Molte persone si accorgono di averla solo in seguito ad esami approfonditi come le radiologie.

Quando invece è sintomatica, ecco che riscontreremo i seguenti fastidi:

  • Intorpidimento e dolore nella zona inferiore della schiena. Può colpire anche il braccio, le spalle e il collo.
  • Alcune volte si presenta come un intorpidimento dal gluteo fino alla schiena, accompagnato da dolore pungente (si parla in questo caso di sciatica).

I dolori non dovrebbero comunque essere continui. Si alternano infatti fasi di lungo silenzio a qualche giorno di fastidi o dolori, oppure tali sintomi si manifestano con sforzi eccessivi e inappropriati che coinvolgono la spina dorsale.

L’ernia al disco nelle complicazioni più serie può portare a un incapacità di controllare la vescica, può intorpidire entrambe le gambe e comprimere delle radici nervose che, seppur molto raramente, può portare a una situazione di invalidità. In tutti questi casi il medico deve essere contattato immediatamente. Il primo campanello d’allarme è un dolore crescente nel tempo piuttosto che un sintomo stabile e decrescente.

Rimedi momentanei per ridurre i dolori causati dell’ernia del disco

ernia-discale

Non sempre è possibile consultare il medico subito. Ecco allora alcuni rimedi momentanei e qualche consiglio per evitare di aggravare la situazione.

  • Utilizza il ghiaccio localmente per ridurre l’infiammazione ed alleviare così il dolore.
  • Sembrerà strano, ma in questi casi non è il riposo la miglior terapia. Certo, dovete evitare sforzi eccessivi e tutte quelle attività che potrebbero aggravare l’ernia al disco, ma non dovete assolutamente rimanere inattivi. Si a qualche camminata e una nuotata. Ma rimanere a letto per lunghi periodi porta a una perdita di tonicità muscolare, peggiorando così la situazione.
  • Potete assumere alcuni antidolorifici, ma in questo caso chiedete direttamente in farmacia o tramite consulto telefonico al vostro medico.
  • I giusti esercizi alla schiena, secondo i medici, riescono insieme all’antidolorifico a far scomparire il dolore in tempi brevi. Inoltre questa attività conservatoria, come dimostrato dalle radiografie, aiuta l’ernia a ridursi nel tempo. È importante infatti non abbandonare subito gli esercizi quando si sente un miglioramento da un punto di vista di dolori e fastidi.

Raramente l’ernia al disco porta gravi complicazioni. Si tratta infatti di un problema con il quale le persone dovranno convivere, utilizzando le giuste misure precauzionali. Raramente sarà necessario il supporto esterno del medico.

Lascia un commento