Dieta Dukan: la Fase di stabilizzazione

La Dieta Dukan è uno dei regimi alimentari più seguito in tutto il mondo sia da persone Vip sia da persone in cerca di un metodo veloce ed efficace per perdere peso e raggiungere il peso forma. Con esponenti in tutto il mondo tra cui star come Nicole Kidman, la dieta Dukan si basa sulla divisione in 4 fasi per raggiungere il proprio obiettivo, di intensità decrescente.

Ideata dal nutrizionista di origine francese Pierre Dukan negli anni 2000, fu un vero tormentone sul web e sui giornali, tanto da proporsi come la soluzione definitiva ad ogni problema di sovrappeso. Famosa per i fantastici risultati che permette di raggiungere, la Dieta Dukan è la dieta perfetta per smaltire i chili di troppo e ritrovare la propria salute.

Le 4 fasi delle Dieta Dukan

La prima fase, detta di attacco, è forse quella che rivoluziona più di tutte l’alimentazione fino a quel momento. Con l’eliminazione di verdure e carboidrati, sono permessi soltanto alimenti proteici di origine animale e può durare dai 3 ai 10 giorni. Questa prima fase è una delle più efficaci poiché, nel giro di pochi giorni, si possono vedere risultati sorprendenti. Non è difficile infatti riuscire ad arrivare a perdere parecchi chili di troppo.

A seguire si entra nella Fase di crociera, dove si stimola il metabolismo per risvegliarlo dal suo letargo e farlo lavorare correttamente. Vengono aggiunti altri alimenti proteici di origine vegetale e alcune verdure, da mangiare solo durante alcuni pasti. La durata di questa fase può variare e prosegue fino a quando non si è raggiunto il peso prestabilito.

Con la terza fase, quella di consolidamento, ci si abitua a mantenere sotto controllo la propria alimentazione e finalmente ci si può concedere qualche sfizio e anche il cosiddetto Pranzo di gala, ossia un pasto in cui si può assumere qualunque tipologia di cibo, magari quelli che ci sono mancati di più!

Questa quarta e ultima fase, la fase di stabilizzazione, racchiude in sé i principi dell’educazione alimentare appresa nelle precedenti fasi ( in particolar modo in quella di consolidamento) e si fonda sul concetto di: mangiare ciò che si vuole prestando particolare attenzione al contenimento delle quantità.

Quali cibi sono consentiti nella fase di stabilizzazione?

Sostanzialmente, in questa fase della dieta dukan, si può mangiare ciò che più ci piace, in fondo il peso forma è stato raggiunto e consolidato, ora si tratta soltanto di mantenerlo e per riuscire nell’intento, si deve agire limitando le quantità di cibo ingerite.

Analizziamo ora nel dettaglio le varie suddivisioni alimentari indicate dal professore.

Proteine (carne, uova e pesce)

E’ preferibile consumare la carne magra avendo cura di eliminare (in pollo e tacchino) la pelle prima della cottura, perché è la parte più grassa. Si può mangiare il prosciutto cotto normale (non la versione light) avendo cura di eliminare tutto il grasso. La quantità di proteine consigliata consiste in due porzioni quotidiane alternando le varie categorie di alimenti. Per quanto riguarda il prosciutto crudo normale invece, è meglio evitarlo a causa dell’eccessiva quantità di sale contenuta. Il pesce deve essere assunto almeno per tre volte alla settimana e si può mangiare anche il pesce grasso ( pesce spada, anguilla,tonno). Per quanto riguarda i salumi è meglio limitarne il consumo ad una volta al mese. Le uova devono essere contemplate tra le due e le 4 volte alla settimana.

Verdura

E’ ammesso il consumo di qualsiasi tipo di verdura, meglio se crude e in quantità illimitate. Soltanto per quanto riguarda le carote e le barbabietole è fatto divieto ai diabetici di abusarne.

Carboidrati

Alimenti come pasta, riso,pane, legumi, patate, fette biscottate devono essere inseriti contemplando un consumo di circa 200gr per una o due volte al giorno.

Frutta

Via libera alla frutta fresca che può essere consumata anche nella quantità di 2-3 frutti al giorno. Contemplata anche la frutta secca, definita fondamentale soprattutto per chi pratica lo sport e per chi soffre di colesterolo.

Grassi

Per quanto riguarda i grassi, sono ammessi nella misura massima di 10 grammi al giorno di burro e due cucchiaini d’olio a pasto. I dolci è meglio evitarli poiché non apportano nessun elemento nutritivo e contengono moltissime calorie.

Il Giovedì resta il giorno fisso PP, in cui si dovranno mangiare esclusivamente i 72 alimenti di origine animale.

Le tre regole della fase di stabilizzazione.

Questa fase, pur concedendo una maggiore libertà di alimentazione quindi, richiede il rispetto assoluto delle tre regole fondamentali:

  • oltre ai canonici 20 minuti di passeggiata, si consiglia di preferire le scale agli ascensori ogni volta che se ne ha l’opportunità;
  • il rispetto del giovedì come giorno settimanale PP fisso;
  • l’assunzione dei 3 cucchiai di crusca d’avena al giorno.

Consigli Finali

Come al solito è importantissimo:

  • assumere almeno 2 litri di acqua al giorno (anche sotto forma di tisane, infusi e così via).

In questa fase, va posta particolare attenzione al movimento fisico. Questo infatti è fondamentale poiché quanto maggiore sarà l’esercizio fisico tanto minori saranno i sacrifici da dover fare a tavola.

 

Prodotti consigliati

Durante tutte le fasi della Dieta Dukan, è bene ricorrere ad integratori alimentari e bevande naturali che aiutino a ottenere l’effetto desiderato e a superare i momenti in cui i chili di troppo non sembrano scendere. Questi prodotti, tutti con proprietà depurative e antiossidanti, vi aiuteranno a superare senza stress la dieta Dukan.

Lascia un commento