Come sgonfiare la pancia: meglio i rimedi naturali!

Pancia gonfia

La pancia gonfia: quali le cause?

Non v’ è n’ è una sola: una alimentazione non corretta, l’ aerofagia, intolleranze alimentari, una vita sedentaria, ma anche stress, ritenzione idrica, sindromi premestruali, disbiosi intestinale, colon irritabile, cirrosi epatica, coliti, enteriti, insufficienza cardiaca, possono essere all’ origine di questo fastidioso disturbo.

A volte, magari anche a causa di stress, ingeriamo aria mentre parliamo o mangiamo, e questo causa la pancia gonfia.

Come sgonfiare la pancia?

Sgonfiare la pancia

Una prima soluzione al problema è semplice ed immediata: mangiamo lentamente e mastichiamo bene il cibo: eviteremo l’ ingresso di aria nella pancia ed il susseguente gonfiore intestinale.

Naturalmente anche un’ alimentazione scorretta incide negativamente sull’ insorgere di questo disturbo, per evitare la produzione “importante” di gas nell’ intestino, che sono poi all’ origine anche di spasmi addominali, cerchiamo di evitare gli alimenti contenenti conservanti ed additivi, poniamo un freno al consumo del pane (se proprio non possiamo farne a meno cerchiamo di tostarlo prima di mangiarlo), della pasta e dei prodotti a base di lievito (o molto raffinati), non assumiamo alcolici, non fumiamo, evitiamo le bevande gassate (tantomeno con la cannuccia!), non mastichiamo chewingum o caramelle dure, ma moderiamo anche l’ ingestione di legumi, di latte e di suoi derivati, dei dolcificanti di natura artificiale(sorbitolo, fruttosio, ecc.) e soprattutto di cibi fritti, piccanti o esageratamente grassi e di cibi a base di zucchero.

Imposte queste sane regole su come e cosa mangiare, occorre poi anche comprendere se questo nostro disturbo ha come causa principale  una intolleranza alimentare (in genere possono esserne responsabili i derivati del latte, il lievito, i grassi-vegetali-idrogenati, ma anche le uova, il lievito ed il frumento e lo zucchero) o da una vita troppo sedentaria, soprattutto se la nostra attività lavorativa ci porta a stare seduti dietro ad una scrivania per interminabili ore, senza quasi muovere un muscolo.

Nel primo caso, ovviamente, la soluzione sta nel correggere la dieta e modificare le proprie abitudini alimentari nel senso dell’ equilibrio e della moderazione, evitando, soprattutto, i cibi sopra elencati, nel secondo caso il rimedio è praticare un po’ di sana e buona attività sportiva, o, almeno, fisica. Se si decide di praticare uno sport, bene, sarà una soluzione molto valida e salutare, ma anche solo una mezz’oretta di camminata veloce al giorno migliora innanzitutto la peristalsi, fa bene all’ umore, ossigena l’ organismo e, soprattutto, aiuta in modo sensibile a combattere la stitichezza ed il gonfiore addominale, la nostra pancia gonfia.

Pratiche antistress quali lo yoga ed il training-autogeno sono molto utili nello sgonfiare la pancia, ma un rimedio assolutamente naturale consigliabile per combattere il meteorismo è la respirazione a livello addominale, tecnica efficacissima da praticare almeno per una decina di minuti due volte al giorno, mattina e sera. Questa attività rilassa e sblocca il diaframma, muscolo che con i suoi spostamenti stimola, massaggiandolo, l’ intestino.

Altri semplici rimedi: dormire in posizione prona; praticare un esercizio semplice che consiste nel restare sdraiati avendo le ginocchia serrate al petto chiuse fra le braccia, innalzando poi la testa insieme alle spalle in modo da ottenere una contrazione dell’addome; anche un massaggio con andamento a cerchi premendo le dita iniziando dall’anca destra, per proseguire poi nei pressi delle coste e del colon.

Se poi la causa della pancia gonfia fosse da ricercarsi nella ritenzione dei liquidi, questo disturbo può esser vinto con l’ utilizzo di diuretici di origine naturale, come la betulla, il tarassaco, la pilosella e l’asparago. E’ necessario anche bere tanta acqua, optando per le acque commercializzate con poco sodio, ma anche ricche di magnesio e potassio, al fine di rendere più facile la diuresi.

Altre cause di pancia gonfia.

Esistono poi alcune malattie di diversa gravità alle quali abbiamo già accennato più sopra, come ad esempio la disbiosi (dovuta al prevalere di certa flora batterica anaerobica nei confronti di quella aerobica), che possono causare il mancato oppure scarso assorbimento di gas o l’eccessiva fermentazione degli aliementi a livello intestinale. Evitiamo, dunque, di seguire diete a contenuto troppo elevato di proteine (formaggi, carni, ecc.) o ad utilizzare troppo alimenti ad alto contenuto di conservanti e additivi, che aiutano lo sviluppo della flora putrefattiva. Assumiamo invece fibre solubili nel giusto quantitativo con la frutta e la verdura, ed insolubili con i cereali, che inducono il proliferare dei cosiddetti “batteri buoni”.

Se il nostro intestino non si trova in buone condizioni è buona norma, inoltre, consumare alimenti probiotici (ad esempio lo yogurt) che possono ridonare equilibrio alla nostra flora intestinale ed anche render più semplice la digestione, o anche assumere di integratori che contengano fermenti lattici vivi, quali, nel dettaglio, Bifidum, L. rhamnosus, L. casei e L. acidophylum, da ingerire a stomaco rigorosamente vuoto e con un dosaggio di circa un miliardo di unita’, che hanno grande efficacia nel combattere diarrea e stitichezza.

Altri rimedi contro la pancia gonfia.

Carbone vegetale per sgonfiare la pancia

Contro il gonfiore intestinale si può agire anche utilizzando un rimedio naturale tra più famosi ed utili, il carbone vegetale, che si può comprare in farmacia o erboristeria. Si ottiene grazie alla distillazione con procedimento a secco del legno della betulla, è dotato di ottime proprietà di assorbimento del gas intestinale e di riduzione della proliferazione dei batteri nocivi. Ricordiamoci sempre bene però che prima di consumarlo è necesario richiedere un parere medico.

Un’ alimentazione sana, naturale e corretta: qualunque sia la causa della pancia gonfia ci aiuta a sconfiggerla.

Alimenti naturali per combattere la pancia gonfia

Qualsiasi sia la causa del nostro meteorismo, esistono dei cibi naturali che comunque ci danno una mano nel combattere la pancia gonfia. Iniziamo dalla frutta, ad esempio la mela, molto ricca di utili fibre, tiene a bada la fermentazione a livello dell’intestino e facilita il passaggio del cibo nel tratto intestinale e, di conseguenza il processo digestivo, prevenendo di conseguenza il problema della pancia gonfia e del meteorismo. Per rendere sgonfia la pancia è utilissima anche la frutta ricca dell’ utilissimo potassio (mango e banana), oltre a kiwi, ananas, pere, uva, papaya e avogado. Un piccolo consiglio inerente l’ assunzione della frutta: se la consumiamo lontano il più possibile dai pasti limiteremo l’attività fermentativa.

Non bisogna dimenticare poi che modici consumi di liquidi a natura acida (aceto e limone) sono di supporto  all’ attività degli enzimi del processo digestivo, ed anche che esistono poi tante piante cosiddette carminative con elevate quantità di terpeni (mirtillo, finocchio, mirto, cumino, anice, menta, melissa, camomilla, ecc.) che inibiscono i processi fermentativi anaerobici relativi alla flora batterica intestinale e  la generazione di gas, grazie alle proprie caratteristiche digestive antimicrobiche, rilassanti, spasmolitiche, antinfiammatorie e antibatteriche.

Un grande e, perché no, anche piacevole aiuto nella lotta alla pancia gonfia, ci viene dalle tisane contenenti camomilla, finocchio, menta, anice e melissa, che sono di facile reperimento in ogni erboristeria, nei supermercati ed anche, ovviamente, nei negozi specializzati.

Per combattere la pancia gonfia e per qualsiasi altro disturbo ricordiamoci sempre che i rimedi naturali sono efficienti e privi di controindicazioni!

Lascia un commento