Come prepararsi alla prova costume senza diete

prova costume

L’arrivo dell’estate è imminente, e farsi trovare pronti e preparati alla prova costume diventa la priorità di tantissime persone, donne e uomini. Vediamo allora in che modo farsi trovare pronti a questo “importante” appuntamento, senza drammi né particolari allarmismi e, soprattutto, senza dover ricorrere a fastidiose e sacrificanti diete.

 

La dieta per la “prova costume” non solo può essere scarsamente utile per arrivare all’obiettivo desiderato, ma può altresì essere una fonte di gravi pregiudizi per il nostro organismo, visto e considerato che alcune di esse (soprattutto quelle last minute) provocano dei repentini cambi di abitudini alimentari. Il nostro consiglio è allora quello di dedicarsi alle attività fisiche di tipo aerobico, scegliendo quelle che sono di maggiore gradimento e, magari, adottando un concreto mix tra alcune di quelle principali (jogging, cyclette o bicicletta, nuoto, marcia, e non solo).

 

In proposito, la cosa più semplice da fare è certamente quella di correre tutti i giorni, per almeno 30-40 minuti al giorno. La corsa non solamente farà bene alla perdita di peso, ma contribuirà positivamente anche a livello di ossigenazione, di riduzione del colesterolo, di prevenzione del diabete, e non solo. L’ideale sarebbe quello di scegliere un circuito di corsa adatto, possibilmente lontano dal traffico e vicino a zone verdi o marine.

 

Agli esercizi di tipo aerobico consigliamo inoltre di unire quelli di natura anaerobica, al fine di tonificare la propria massa muscolare. Esercizi magari molto concentrati nel tempo, per un massimo di quindici minuti, da ripetere almeno 4 volte alla settimana. L’obiettivo è in questo caso quello di permettere alla massa muscolare di avere sopravvento su quella grassa, andando così a rendere beneficiario l’intero fisico.

 

Per quanto ovvio, il nostro consiglio e la nostra viva raccomandazione è – prima di qualsiasi attività fisica – di consultare il vostro medico di famiglia e, se necessario, il medico sportivo di maggior fiducia.

 

Lascia un commento