Come mantenersi in forma durante l’estate

La prova costume è oramai alle spalle, e i tempi per correre ai ripari estetici sono davvero ristretti. L’attenzione è pertanto riposta alla necessità di mantenere la forma ritrovata nella bella stagione, evitando che malcostumi alimentari e comportamentali possano pregiudicare il nostro benessere. Ma come mantenersi in salute durante la bella stagione?

I consigli sono tanti, ma sono riassumibili in un’unica affermazione: cercate di mantenere un regime alimentare corretto, un’equilibrata esposizione alla luce del sole, e garantite una attività fisica costante.

Di fatti, l’alimentazione non può che rappresentare il naturale punto di partenza della ricerca del benessere fisico. Cercate di rifornire la vostra dispensa di frutta di stagione (da mangiare tutti i giorni, più volte durante la mattina e la sera) e di verdura (che può essere mangiata non solamente come contorno, ma altresì come pasto fondamentale, tamponando il senso di fame con poche calorie).

Ancora, è molto importante assumere tanti liquidi, bevendo acqua fino a 2 litri al giorno: in questo modo il nostro corpo sarà adeguatamente rifornito di sali minerali, senza apporto di calorie e, inoltre, con una necessaria idratazione.

Per quanto riguarda l’esposizione alla luce solare, ricordate che l’irraggiamento è estremamente positivo, pur con moderazione: la luce è infatti fondamentale per la produzione di vitamina D, e per regolare naturalmente il nostro orologio biologico, garantendoci così un riposo migliore.

Infine, sul fronte dell’attività fisica, ricordate sempre di riservare ad essa almeno 20-30 minuti al giorno: oltre a bruciare calorie, l’attività fisica vi fornirà una sensazione di benessere e tonicità, da rafforzare con qualche gradevole passeggiata nelle fasi più fresche della giornata.

In ogni caso, l’aspetto fondamentale del benessere è il mantenimento di uno stile di vita equilibrato e sobrio, cercando di non abbondare con gli eccessi e, soprattutto, evitando di mutare radicalmente in negativo le proprie abitudini alimentari.

Lascia un commento