Bere vino aiuta a dimagrire: ecco i risultati di un nuovo studio

bere vino

Molti medici consigliano di eliminare le bevande alcoliche dal proprio menu per cercare di favorire il dimagrimento. Eppure, non solo le bevande alcoliche non sarebbero dannose (se assunte con particolare parsimonia!) ma, in aggiunta, potrebbero addirittura dare una mano.

Leggi anche: Rischio ictus ridotto con un bicchiere di vino rosso al giorno

Secondo quanto afferma la ricerca condotta da scienziati di tre atenei americani, bere quantità moderate di vino rosso o di succo d’uva rossa potrebbe infatti supportare le persone obese a gestire il proprio pese. Secondo quanto si legge sul Journal of Nutritional Biochemistry, lo studio avrebbe esposto come le cellule di fegato umano coltivate in laboratorio e le cellule di grasso agli estratti di quattro sostanze chimiche naturali trovate nell’uva della Vitis Rotundifolia, una varietà comune dai chicchi rosso scuro, avrebbero risposto positivamente alle sperimentazioni.

In particolare, la crescita delle cellule di grasso sarebbe rallentata in misura “significativa”, mentre il tasso di formazione delle nuove cellule grasse ha subito una brusca frenata. I risultati sarebbero stati attribuibili all’acido ellagico, un prezioso antitumorale e antiossidante naturale presente in alcuni tipi di frutta.

vino rosso

“Non abbiamo scoperto che questo composto migliora o accelera la perdita di peso” – precisa in merito Neil Shay, uno dei ricercatori che ha condotto l’osservazione – “Ma che, potenziando il metabolismo dei grassi, specialmente nel fegato, può migliorarne il funzionamento nelle persone in sovrappeso. Se potessimo sviluppare una strategia alimentare per ridurre il pericoloso accumulo di grasso nel fegato usando alimenti come i grappoli d’uva, questa potrebbe essere una buona notizia”.

Leggi anche: Vino bianco e olio per reni più sani

La ricerca non produce – ad ogni modo – una completa novità per lo stesso Shay, che qualche anno fa era stato impegnato in uno studio che ha dimostrato come gli effetti dei grappoli di Pinot nero sui topi in sovrappeso fossero particolarmente positivi. Gli animali che avevano mangiato estratti di tale uva, infatti, avevano meno grasso nel fegato e livelli più bassi di zucchero nel sangue rispetto ai compagni.

Lascia un commento