Arriva il vaccino contro la meningite B

vaccino meningite

Finalmente il vaccino contro la meningite B è disponibile in commercio e presto verrà offerto a tutti i bambini per la protezione contro “la più mortale forma di meningite”, come ci riporta la stessa ANSA. Il nuovo vaccino Bexsero protegge contro il meningococco di gruppo B, che è la causa più comune di meningite batterica al mondo.

La meningite  è un’infiammazione delle membrane protettive che avvolgono il cervello e il midollo spinale. Essa può essere causata da infezione da vari organismi, compresi batteri, virus e funghi. La meningite batterica è molto grave e può rappresentare un pericolo per la vita. La causa più comune di meningite batterica è il meningococco batterio Neisseria meningitidis, di cui i due ceppi diffusi sono la meningite B e C.

Un vaccino contro il ceppo C è disponibile dal 2000, con una conseguente diminuzione massiccia di casi. Ma fino ad ora non vi è mai stato un vaccino corrispondente contro il ceppo B. Poiché la maggior parte dei casi di meningite batterica sono causate da tale meningococco, il fatto che un vaccino efficace per contrastare tale infezione sia stato preparato rappresenta un grande progresso medico.

La meningite batterica può essere mortale e provocare l’avvelenamento del sangue (setticemia) con insorgenza di complicanze quali la bronchite, arrivando ad uccidere fino a una persona su 10. Altre complicanze a lungo termine possono includere la perdita dell’udito e danni cerebrali.

Dimmi di più sul vaccino

Il nuovo vaccino è stato prodotto dalla società farmaceutica Novartis e si chiama Bexsero. Una mappatura genomica basata su una tecnica chiamata reverse vaccinology ha permesso ai ricercatori di sviluppare il vaccino dopo 20 anni di ricerca. La Novartis afferma che il vaccino ha la potenzialità di contrastare la maggior parte dei ceppi di meningite B, che coinvolgono quasi 8.000 pazienti, aiutando a proteggere i pazienti di tutte le età.

 

Lascia un commento