Acne giovanile: combattilo con i giusti rimedi naturali nel breve periodo

L’acne giovanile è una delle forme acneiche più frequenti e conosciute vista la fascia d’età in cui colpisce.  Tecnicamente parliamo di una dermatosi causata dall’infiammazione dei follicoli piliferi o delle ghiandole sebacee.

Evoluzione dell’acne giovanile.

L’acne giovanile colpisce i soggetti con un’età compresa tra i 12 e i 18 anni, ma ciò non toglie che possa continuare ad essere presente anche più in la con l’età. L’infiammazione si evolve in tre stadi:

  • Presenza di comedoni: punti neri chiusi o aperti;
  • Presenza di papule: elementi infiammati;
  • Presenza di pustole: brufoli con punta bianca o gialla.

Il comedone compare quando uno sbocco pilifero o un poro della pelle si ostruisce. Ciò avviene quando le ghiandole sebacee producono sebo in eccesso che occluderà i pori, scatenando tutto il processo infiammatorio successivo. Dopodiché questo s’infiamma creando una papula rossa, che si trasforma nel classico brufolo che tutti conosciamo. In dermatologia esistono diverse tipologie di acne, come l’acne rosacea.  La forma giovanile viene definita anche polifora, poiché solitamente il soggetto affetto presenta in contemporanea comedoni, papule e pustole.

Le cause dell’acne giovanile

acne giovanile

Le cause dell’acne giovanile sono diverse. Gli sbalzi ormonali sono sicuramente al primo posto. Anche lo stress può influire negativamente sulla situazione. Gioca un ruolo importante la genetica, infatti se uno o entrambi i genitori durante l’adolescenza hanno sofferto di acne, allora è altamente probabile che anche i figli ne siano affetti. Le impurità della pelle, l’uso di cosmetici coprenti o una mancata o sbagliata pulizia del viso possono scatenare la formazione dei brufoli.

Acne giovanile e ripercussioni

Poiché l’acne giovanile compare principalmente sul volto, causa ripercussioni più psicologiche che fisiche agli adolescenti che si sentono inadeguati e inferiori agli altri.  Essendo l’adolescenza una fase delicatissima della vita di un ragazzo, i giudizi altrui sono molto temuti e spesso causano più danni psicologici che fisici, come cicatrici o macchie. Solitamente la situazione tende a peggiorare provocando insicurezza, bassissima autostima e vergogna.  I soggetti colpiti non sentendosi all’altezza della situazione s’isolano dal gruppo e i sentimenti negativi peggiorano la condizione non permettendo al ragazzo di reagire e migliorare.

Acne giovanile: rimedi naturali

Per combattere l’acne giovanile si può lavorare su due fronti: quello dei rimedi naturali e quello degli integratori.  Vediamoli entrambi.

acne giovanile rimedi

Gli oli al contrario di ciò che si pensa possono contribuire in maniera positiva. Il tea tree oil si usa per massaggiare il viso, bisogna prestare attenzione affinché non venga a contatto con gli occhi. Se ne sconsiglia l’utilizzo se si soffre di acne rosacea. Anche l’olio di jojoba ha la proprietà di eliminare il sebo in eccesso, idratando la pelle senza seccarla troppo. L’aloe vera è un potente antinfiammatorio da utilizzare quando la pelle appare particolarmente irritata.

Tra i rimedi casalinghi più popolari c’è il succo di limone, il miele e la cannella. Il succo di limone si applica sulla pelle con un batuffolo di cotone, mentre con la cannella e il miele si ottiene un composto da stendere sulle cicatrici. È bene precisare che tutti questi rimedi agiscono sul lungo periodo e richiedono tempo e dedizione.

Se invece preferite puntare su un prodotto che agisca sul breve periodo eliminando il problema dell’interno, gli integratori come Derminax sono l’ideale.

Darminax ed acne giovanile

A differenza dei comuni trattamenti contro l’acne giovanile, Derminax si assume per via orale. Queste compresse anch’esse al 100% naturali sono scientificamente provate e riconosciute dai medici.  L’azione di questo prodotto contro l’acne agisce su tre fronti:

  • Elimina dall’interno le tossine che ostruiscono i pori e che li ostruiscono;
  • Rimuove lo sporco, le cellule morte e i batteri che provocano l’infiammazione delle pustole;
  • Aiuta il processo di cicatrizzazione.

acne giovanile derminaxLa formulazione di Derminax è del tutto naturale. La radice di tarassaco, quella di bardana, di liquirizia e l’aloe vera aiutano a ripulire il sangue e ad eliminare le tossine. Tra gli ingredienti figurano quattro battericidi naturali, antisettici e astringenti molto potenti: Echinacea purpurea, radice di liquirizia (Glycyrrhiza glabra), radice di curcuma (Curcuma longa) e pepe di Cayenna (Capsicum annuum). Il trifoglio rosso e la bardana invece hanno un effetto sulla cicatrizzazione e tonificazione della pelle.

Quest’integratore essendo naturale può essere assunto da tutti, funziona su qualsiasi tipo di pelle.  Non essendoci ingredienti che provocano lo sbiancamento o l’iperpigmentazione può essere utilizzato da tutte le tonalità di pelle.

I risultati si vedono circa dopo sei settimane se si effettua un uso regolare. Il trattamento consiste in due compresse al giorno da prendere con l’acqua durante il pasto.

Prevenire l’acne giovanile si può?

Chi soffre di acne giovanile o ha sofferto in passato, per evitare di peggiorare la situazione o ricadere nel problema, può attuare una serie di raccomandazioni che possono fare la differenza.

acne giovanile cause

È fondamentale detergere la pelle con prodotti non schiumogeni e non farlo di frequente. I cosmetici in crema non dovrebbero essere utilizzati. Struccarsi completamente prima di andare a dormire permette alla pelle di respirare e ai residui di sporco, trucco e cellule morte di non riempire i pori o le ghiandole sebacee.

Se l’acne colpisce zone diverse dal viso, è importante non indossare un abbigliamento troppo aderente che intrappoli il calore e l’umidità o che favorisca lo sfregamento e di conseguenza l’irritazione della pelle.

Lascia un commento